Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Memex: Galileo (pt.64)

 

“Cancellare specie dal mare è come levare mattoni a una costruzione, senza sapere quali servono a sostenere il piano più alto dove abitiamo noi”: ce lo racconta, da Venezia, Sandro Carniel (ISMAR – CNR), protagonista della rubrica dedicata all’oceanografia. Con lui compiamo un viaggio sulle tracce delle minacce al mare e della perdita di biodiversità degli ecosistemi oceanici.

Gino Roncaglia, filosofo e professore di Informatica Umanistica dell’Università della Tuscia, ci racconta due figure fondamentali nella storia dell’Informatica: un geniale inventore inglese e una straordinaria matematica: chi? Charles Babbage e Ada Lovelace.

Scopriamo poi l’aggiornamento dell’enciclopedia “immortale” dei tumori, un nuovo studio che rappresenta la prima analisi sistematica condotta sui modelli cellulari più diffusi e che potrebbe avere un importante impatto anche sullo sviluppo di futuri farmaci e sulla comprensione dei meccanismi cellulari alla base dello sviluppo dei tumori: ne parla in studio Valerio Rossi Albertini con Tiziana Bonaldi (Direttore di Ricerca – IEO).

In studio anche Marco Zennaro, ricercatore presso l’ICTP di Trieste, che ci illustra Internet of Things (IoT) nei paesi in via di sviluppo, paesi dove le applicazioni sono diverse e hanno un fortissimo impatto sulla società in condizioni specifiche molto diverse da quelle dei paesi sviluppati.

Infine, la rubrica dell’astrofisico Luca Perri – dal Teatro "La Conventicola degli Ultramoderni" di Roma – dedicata alla storia dell’Ignobel per la Matematica (2006) a Nic Svenson e a Pier Barnes dell'Organizzazione Australiana per le Ricerche Scientifiche e Industriali per aver calcolato il numero di fotografie che vanno scattate per essere sicuri che - in una foto di gruppo - nessuno abbia gli occhi chiusi.

Per rivedere tutte le puntate di Galileo clicca qui

Vedi le altre puntate

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo