Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Leonardo Di Caprio un Oscar per l’Ecologia

 Leonardo Di Caprio un Oscar per l’Ecologia

Leonardo Di Caprio, vincitore dell'Oscar 2016 come migliore attore protagonista per The Revenant ha dedicato il suo discorso all’ecologia ed in particolare alle emergenze dei cambiamenti climatici e del riscaldamento globale:

"Per girare The Revenant abbiamo dovuto andare quasi al polo. Il 2015 è stato l'anno più caldo della storia, i cambiamenti climatici sono una realtà che sta accadendo adesso, dobbiamo smettere di procrastinare, bisogna agire per l'umanità e per le comunità indigene, per i figli dei nostri figli, le cui voci sono poste sotto silenzio dall'avidità di pochi".

L’attore statunitense, presiede una Fondazione che porta il suo nome, che ha istituito come strumento di lotta per principali battaglie ecologiche, come la protezione della biodiversità, degli oceani, delle terre incontaminate e per contrastare i cambiamenti climatici.

Di Caprio ha lanciato dal palco un messaggio diretto soprattutto ai rappresentanti politici di tutte le nazioni:

"Il mondo sta andando a fuoco e dobbiamo fare qualcosa. Essere qui, ha aggiunto dopo lo show, e poter parlare della mia ossessione più grande insieme al cinema è un'esperienza incredibile. Questa è la crisi più imponente che la nostra civiltà deve affrontare e ho voluto parlarne perché ho appena girato un documentario sugli effetti del surriscaldamento della Terra e bisogna intervenire ora. Adesso. Non c'è più tempo per stupidi dibattiti. E lo dico anche a chi andrà a votare alle presidenziali: se non credete nella scienza, nell'effetto serra e negli studi empirici, siete dalla parte sbagliata della storia".

Alle critiche ricevute per avere usato la premiazione per la sua battaglia ecologista ha risposto:

"Avevo la possibilità di farmi ascoltare da un pubblico di svariati milioni di persone e l'ho sentito come un dovere vista la situazione".
 

Tags

Condividi questo articolo