Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

"Mio figlio, nato due volte". Storia di Raphael, uno dei bimbi-bolla salvati dalla ricerca italiana

Raphael è venezuelano, ha 15 anni ed è nato con una gravissima immunodeficienza congenita, l'Ada Scid. Se lui (e come lui altri 17 bambini provenienti da tutto il mondo) è vivo e sta bene è grazie alla terapia genica messa a punto nell'Istituto Telethon Tiget presso il San Raffaele di Milano. Oggi che la terapia diventa un farmaco (Strimvelis) che ottiene l'autorizzazione definitiva per la messa in commercio e diventa così disponibile per tutti, i genitori di Raphael ricordano l'incredibile avventura vissuta nei 15 anni di vita del loro figlio. E ringraziano Telethon e tutti gli italiani per aver permesso il "miracolo".

Vedi anche: Approvata la terapia genica made in Italy. Adesso i bambini-bolla hanno una cura

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo