Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Spazio, Storia del futuro

Sapevate che il sole non è solo luce, ma anche suono? E che è capace di “cantare”? Potevate immaginare che ci stiamo attrezzando per “telefonare” su Marte? O che grandi occhi artificiali ci porteranno a vedere i confini dello spazio e del tempo? Non è fantascienza, ma “Spazio, storia del futuro”, il nuovo programma di Rai Educazione in collaborazione con l’Agenzia Spaziale Italiana (ASI), in onda ogni mercoledì, giovedì e venerdì dal 23 ottobre all’8 novembre alle 11.00 su Rai Scuola, con repliche alle 15.00, alle 19.00 e alle 23.00. Nove puntate condotte dal giornalista scientifico Luigi Bignami, per conoscere più da vicino – anche attraverso testimonianze di esperti e scienziati, e con immagini esclusive – la ricerca spaziale italiana e vedere con occhi nuovi il cosmo e tutto ciò che sta svelando. Senza dimenticare le ricadute che le ricerche spaziali hanno sulla nostra quotidianità.
La nuova serie – realizzata nel Centro di Produzione Tv Rai di Milano e firmata da Renzo Salvi e Luigi Bignami, con la regia di Dario Barezzi e la collaborazione di Piero Lillus e Laura Bolio – si apre con un ospite d’eccezione, in collegamento diretto con lo spazio: Luca Parmitano. L’astronauta italiano, ancora in orbita a bordo della Stazione Spaziale Internazionale, ha realizzato per Rai Educazione un tour in esclusiva all’interno della stazione orbitante, e racconta la sua preparazione e le più importanti caratteristiche del laboratorio spaziale, oltre a mostrare le immagini, rarissime, “catturate” nello spazio da lui e da altri astronauti. Ma Parmitano si sofferma anche sui momenti più critici della sua passeggiata spaziale, quando un problema legato al sistema di raffreddamento della tuta ha precipitosamente concluso la sua seconda ‘uscita’ dalla Stazione Spaziale.